Differenza tra fotocamera 3D e fotocamera a 360 gradi

I più potenti progressi della tecnologia hanno profondamente influenzato i modi in cui percepiamo il mondo. Uno di questi viaggi innovativi è l'evoluzione delle fotocamere. La fotocamera ha cambiato il modo in cui vediamo il mondo che ci circonda. Nessun segmento del settore è cambiato così rapidamente o drasticamente come i progressi tecnologici nei sistemi di telecamere. Agli albori della fotografia, le fotocamere erano dispositivi grandi e ingombranti che avrebbero richiesto un'azione meccanica significativa per l'esposizione e lo sviluppo della pellicola . Nel corso degli anni, le fotocamere sono diventate dispositivi portatili, occupando meno spazio.

Ora viviamo nell'era della fotografia digitale in cui le fotocamere possono catturare immagini di altissima qualità. Non c'è molto per una fotocamera digitale; c'è un obiettivo per puntare il soggetto e un pulsante di scatto per scattare la foto, e il gioco è fatto. La fotografia 3D ha trovato una trazione significativa nell'ultimo decennio, in gran parte trainata dallo sviluppo delle fotocamere 3D. Con la fotografia 3D, le immagini sono più dettagliate e le informazioni sulla profondità sono molto simili a quelle che vediamo con i nostri occhi nel mondo reale. L'uso di telecamere omnidirezionali o telecamere a 360 gradi ha riscontrato una crescente accettazione negli ultimi anni.

Che cos'è una fotocamera 3D?

Le fotocamere 3D catturano le profondità in modi simili ai nostri occhi, permettendoci di fotografare e mostrare i soggetti in tre dimensioni: larghezza, altezza e profondità. Come usiamo i nostri occhi e il cervello per percepire la distanza e la profondità nei soggetti che ci circondano, le fotocamere 3D catturano le informazioni sulla profondità in immagini simili all'esperienza attraverso la visione binoculare umana. Quindi, otteniamo maggiori dettagli sugli oggetti dall'imaging 3D che fa una bella differenza nella fotografia e nella videografia. Una fotocamera 3D funziona proprio come funzionano gli occhi umani: più obiettivi e più sensori di immagine funzionano per catturare più punti di vista e combinarli per creare un modello 3D realistico. È necessario un vetro 3D per visualizzare le immagini 3D. Queste fotocamere sono relativamente più costose delle normali fotocamere digitali.

Che cos'è una fotocamera a 360 gradi?

Le telecamere a 360 gradi (o telecamere omnidirezionali) come suggerisce il nome, sono una telecamera con un campo visivo a 360 gradi (FOV) che consente loro di includere l'intera scena in un'unica vista. Sono in grado di catturare una visione a 360 gradi della scena circostante, superando il problema del campo visivo limitato delle normali telecamere prospettiche. Esistono molti modi per ottenere un'immagine omnidirezionale: da più immagini (ad es. mosaici di immagini), da fotocamere con obiettivi grandangolari o dalla combinazione di specchi convessi e lenti. Tradizionalmente, le telecamere prospettiche standard venivano utilizzate per costruire immagini omnidirezionali, ruotando una singola telecamera o costruendo un sistema multi-camera. Gli obiettivi speciali, come gli obiettivi fish-eye, sono probabilmente la classe di sistemi più popolare per acquisire immagini omnidirezionali. Le telecamere omnidirezionali sono utilizzate in un'ampia gamma di applicazioni come sorveglianza, navigazione visiva, tracciamento, odometria visiva, ricostruzione del patrimonio culturale, ecc.

Differenza tra fotocamera 3D e fotocamera a 360 gradi

Imaging

– Le telecamere 3D catturano le informazioni sulla profondità in immagini simili all'esperienza attraverso la visione binoculare umana. Le fotocamere 3D replicano la visione dell'occhio umano in modi che ci consentono di fotografare e mostrare i soggetti in tre dimensioni: larghezza, altezza e profondità. Le immagini 3D vengono visualizzate su computer utilizzando occhiali rosso/ciano o utilizzando un monitor 3D e speciali occhiali polarizzati. Le telecamere omnidirezionali, come suggerisce il nome, sono in grado di catturare una visione a 360 gradi della scena circostante, superando il problema del campo visivo limitato delle telecamere prospettiche standard. Forniscono una vista panoramica dell'ambiente.

Tecnologia

  – Le fotocamere 3D funzionano secondo il principio della stereoscopia: più obiettivi e più sensori di immagine funzionano per catturare più punti di vista e combinarli per creare un modello 3D realistico. Le telecamere stereoscopiche generano immagini 3D visualizzando la stessa scena con due telecamere fissate ad angoli leggermente diversi, in modo simile a come funziona la visione umana. Le telecamere omnidirezionali possono creare immagini a 360 gradi utilizzando più sistemi di telecamere o utilizzando dispositivi che utilizzano obiettivi speciali o utilizzando una combinazione di specchi convessi e lenti.

Applicazioni

– Esistono molte applicazioni reali della tecnologia della fotocamera 3D, che includono la misurazione della distanza, il dimensionamento del volume, il controllo accurato dei gesti, l'imaging topografico, la radiologia, la documentazione del patrimonio culturale, la creazione di emoji/animoji 3D, la creazione di avatar realistici e così via. Le telecamere omnidirezionali sono utilizzate in un'ampia gamma di applicazioni come sorveglianza, navigazione visiva, tracciamento, odometria visiva, ricostruzione del patrimonio culturale, arte panoramica, ecc.

Fotocamera 3D e fotocamera a 360 gradi: tabella di confronto

Riepilogo della fotocamera 3D rispetto alla fotocamera a 360 gradi

Le fotocamere 3D scattano due immagini con due fotocamere fissate ad angoli leggermente diversi e poi le combinano in una. Utilizza tecniche avanzate di elaborazione delle immagini per creare un modello 3D realistico combinando più immagini insieme. Le telecamere omnidirezionali possono creare immagini a 360 gradi utilizzando più sistemi di telecamere o utilizzando dispositivi che utilizzano obiettivi speciali o utilizzando una combinazione di specchi convessi e lenti. Catturano la luce da tutte le direzioni che cade sui suoi punti focali, catturando così una vista a 360 gradi della scena circostante sul piano orizzontale o dell'intera sfera. Pertanto, è possibile utilizzare meno telecamere per coprire le stesse aree necessarie in una configurazione standard della telecamera.

Scopri di più su: ,