Differenza tra Apple Music e Spotify

Non si può negarlo: lo streaming online ha rivoluzionato il modo in cui le persone consumano la musica e al centro di tutta l'azione ci sono i numerosi servizi di streaming musicale che hanno scosso definitivamente l'industria musicale. Spotify è il leader indiscusso dell'arena dello streaming musicale e in competizione con esso è un altro grande giocatore, Apple Music tra gli altri. Entrambe sono piattaforme di streaming musicale basate su abbonamento che stanno combattendo per il primo posto. Vediamo come i due si affrontano.

Cos'è Apple Music?

Introdotto nel 2015, Apple Music è il servizio di streaming di musica e video di Apple che funziona in modo molto simile a Spotify, iTunes, Beats Music e altri. È un'app integrata in iOS e offre agli utenti fino a quattro modi per interagire con la musica. Il servizio musicale costa $ 9,99 al mese se sei un utente individuale, ma per le famiglie con un massimo di sei persone costa $ 14,99 al mese. Apple Music utilizza l'ID Apple per accedere al servizio, ma puoi anche utilizzarlo offline a condizione che tu disponga di un abbonamento Apple Music.

Cos'è Spotify?

Spotify è un servizio di streaming musicale svedese con sede a Stoccolma, Svezia. È stato lanciato per la prima volta nel 2008 come servizio solo su invito in paesi europei selezionati, offrendo lo streaming gratuito di milioni di brani in cambio dell'ascolto di alcuni annunci pubblicitari nel mezzo. Tuttavia, il fenomeno ha presto guadagnato slancio dall'altra parte dell'Atlantico e il numero di brani trasmessi in streaming online dagli utenti negli Stati Uniti è aumentato di un enorme 50% tra il 2013 e il 2014. Oggi Spotify è il re indiscusso dello streaming musicale. arena.

Differenza tra Apple Music e Spotify

Libreria musicale

– Sebbene entrambi siano i nomi più riconosciuti nel mondo dello streaming musicale, Spotify è il re indiscusso del servizio di streaming musicale on-demand che offre un avvincente mix di streaming musicale e radio dal vivo. Spotify offre un'enorme libreria musicale di oltre 35 milioni di brani e abbina questo al fatto che aggiunge oltre 20.000 nuovi brani ogni giorno. La libreria è un catalogo di artisti, brani, album, podcast e altro ancora salvati. Apple Music ospita circa 50 milioni di brani, che è superiore alla cifra di Spotify.

Prezzi

– Sebbene sia Apple Music che Spotify siano servizi di streaming musicale basati su abbonamento, offrono un periodo di prova gratuito limitato dopo il quale devi pagare per i servizi. Apple Music costa $ 9,99 al mese per i singoli e $ 14,99 al mese per le famiglie fino a un massimo di 6 utenti. Oltre all'accesso alla sua vasta libreria musicale, offre l'ascolto offline quando non sei connesso e combina tutta la tua musica in un unico posto. Il piano di abbonamento Spotify si basa su due livelli principali: gratuito e Premium. Gli utenti possono usufruire di tutte le funzionalità di base con il piano gratuito, mentre per usufruire delle funzionalità aggiuntive come l'accesso offline, Spotify Connect e altro, devono optare per il piano premium.

Annunci

– Apple Music è un modello di streaming basato su abbonamento simile alla versione a pagamento di Spotify. Tuttavia, Apple Music è senza pubblicità, sia che tu stia trasmettendo le tue playlist, album o video musicali preferiti, non sarai interrotto dagli annunci. Spotify, d'altra parte, fornisce l'accesso a milioni di brani, ma è probabile che tu venga interrotto dalle fastidiose pubblicità di tanto in tanto, se scegli il piano gratuito. Spotify Premium, d'altra parte, rimuove tutte le pubblicità dalle tracce in modo che tu possa goderti un'esperienza di ascolto fluida e senza pubblicità.

Qualità di streaming

– La qualità del suono su Apple Music è leggermente migliore di Spotify, grazie ad Apple Music che utilizza un bitrate AAC di 256 kbps e passa automaticamente alle tecniche di streaming adattivo durante lo streaming su rete cellulare. Spotify, d'altra parte, utilizza il formato Ogg Vorbis con un bitrate di 160 kbps sul tuo computer per impostazione predefinita. Ma puoi sempre optare per l'opzione di streaming di alta qualità che raggiunge un massimo di 320 kbps, che ovviamente è riservata agli abbonati a pagamento. Se scegli invece di ascoltare sul web player o tramite Chromecast, ottieni un bitrate di 128 kbps in AAC per gli utenti gratuiti e 256 kbps per gli utenti premium.

Interfaccia utente

– Essendo il servizio di streaming musicale dedicato di Apple, l'interfaccia mobile di Apple Music è piuttosto intuitiva con un aspetto ordinato accompagnato da un approccio guidato da menu. Spotify è tutto nero nelle sue app. Venendo al lettore musicale, entrambe le interfacce hanno fatto un buon lavoro mettendo in evidenza le loro copertine. Apple Music, tuttavia, sceglie una combinazione di colori bianca, mentre Spotify diventa tutto scuro con il suo tema scuro. Spotify offre tuttavia una migliore funzionalità, con più opzioni accessibili dal lettore stesso. Apple Music, invece, si ispira al Material Design di Google. La funzione di scoperta di Spotify è davvero sorprendente per un'esperienza utente di qualità.

Apple Music vs Spotify: tabella di confronto

Riepilogo di Apple Music vs Spotify

Spotify ha una base di fan impegnata e un numero enorme di blog, servizi e app Spotify può effettivamente aiutarti a ottenere il massimo da Spotify mentre Spotify stesso è impegnato in ciò che sa fare meglio: consegnarti musica. Spotify ha scosso abbastanza bene l'industria musicale, rivoluzionando il modo in cui ascoltiamo la musica come mai prima d'ora. Bene, Apple Music ha anche fatto passi da gigante, grazie alla sua vasta libreria musicale di oltre 50 milioni di brani, alle sue nuove playlist di scoperta, alla sua interfaccia utente intuitiva e altro ancora. Se non vuoi diventare premium, Spotify regna sovrano nel modello gratuito. Se desideri una solida integrazione con i dispositivi Apple, Apple Music è la tua unica opzione. Oltre a ciò, entrambi sono servizi di streaming musicale basati su abbonamento che ti aiutano a vivere la musica come mai prima d'ora.

1 Commento

  1. Questo è un confronto parziale e scritto male.

Scopri di più su: ,